Aspirina ritirata dal commercio: i lotti da controllare

Aspirina ritirata dal commercio: i lotti da controllare

337 views
Aspirina ritirata

Aspirina ritirata dal commercio

La Bayer ha annunciato il comunicato: Aspirina ritirata dal commercio. Alcuni lotti non garantirebbero gli standard di sicurezza del prodotto.

La nota casa farmaceutica Bayer ha ritirato dal commercio molti lotti di uno dei medicinali più utilizzato al mondo: l’Aspirina. L’Aspirina è in genere utilizzato come antinfiammatorio e per la cura di sintomatologie legate ad influenza e raffreddore. Arriva così una nuova allerta sul ritiro dei medicinali da parte dell’ dell’AIFA Agenzia del Farmaco, che ha visto in questo periodo altri ritiri eccellenti nel mondo dei medicinali, tra i quali le Gocce Guttalax.

Aspirina ritirata: motivazioni

La Bayer ha reso noto che durante i controlli di routine delle confezioni del farmaco sia stato riscontrato una incongruenza con la qualità dell’alluminio utilizzo in alcuni lotti delle le confezioni del farmaco. È così subito arrivata la decisione del ritiro dal mercato dei lotti incriminati che coinvolgono le confezioni di Aspirina da 500 mg in granulato da 10 bustine.

Aspirina ritirata dal mercato: i lotti

I lotti del prodotto ritirati dal mercato, comunica la Bayer, riguardano le confezioni di Aspirina da 500 mg in granulato da 10 bustine. I lotti incriminati sarebbero i seguenti:

  • 004763405-BTT1AGN con scadenza gennaio 2018
  • 004763405-BTT1BL5 con scadenza gennaio 2018
  • 004763405-BTT1BKK con scadenza febbraio 2018
  • 004763405-BTT1CPS con scadenza luglio 2018
  • 04763544-BTT185R con scadenza gennaio 2018

Il processo di ritiro del prodotto è stato la conseguenza dei controlli di qualità dell’alluminio utilizzato per le bustine contenenti il farmaco. Tali controlli di qualità hanno evidenziato dei micro fori sulle confezioni di Aspirina da 500 mg in granulato da 10 bustine. Tali problemi dell’involucro potrebbero provocare un’alterazione del prodotto sia per quanto riguarda l’aspetto, sia per quanto riguarda la degradazione prematura dei principi attivi del farmaco. I consumatori che avessero acquistato il prodotto, devono fare molta attenzione a controllare sulla scatola dell’aspirina il numero del lotto e confrontarlo con quelli riportati nell’elenco di sopra.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON TUTTOMAGAZINE