I musei italiani presi d’assalto dai visitatori: incassi triplicati rispetto agli ultimi...

I musei italiani presi d’assalto dai visitatori: incassi triplicati rispetto agli ultimi 20 anni!

48 views

Si tratta di mesi d’oro per i musei italiani, che vedono triplicati gli incassi. Questo sta accadendo perché il sistema museale italiano sta cambiando faccia e si sta ponendo in una maniera del tutto originale ai visitatori, appassionati d’arte e non solo!

Da qualche tempo a questa parte, infatti, sono diversi i musei che si stanno dando da fare con mostre nuove e interessanti, riallestimenti di collezioni, aperture di nuovi spazi. Tutto ciò ha portato a far registrare ben 45,5 milioni di visitatori e 174,9 milioni di introiti lordi da biglietteria solo nel 2016.

Cifre praticamente triplicate se si fa riferimento a circa vent’anni fa. Nello specifico, sono raddoppiati i visitatori e triplicate le entrate e questo premia il lavoro fatto in tutto questo periodo. Stando a quelle che sono le previsioni, poi, il 2018 dovrà essere un anno ancora migliore sia del 2016 che del 2017.

Ma veniamo al dunque: cosa ha innescato tutto questo processo? Di sicuro, la riforma del 2014 è stata la molla che fatto sì che il sistema museale italiano subisse uno scossone. In questo modo, quindi, siti archeologici e musei hanno iniziato a mettere a punto una concreta strategia per attirare sempre più visitatori e per rendere allettante la loro offerta.

Ma quali sono i siti e i musei più visitati? Stando a una ricerca abbastanza recente di Tripadvisor, a battere tutti i concorrenti italiani è il Museo egizio di Torino, che ha vinto ed è salito in cima alla classifica di gradimento.  Per calcolare il tutto è stato utilizzato un algoritmo che ha calcolato sia la quantità che la qualità delle recensioni che sono state lasciate sulla piattaforma in questione in 365 giorni! Una vittoria schiacciante quella del Museo Egizio, che forse non tutti si aspettavano.

Chi ama l’Egitto e l’egittologia non può perdersi questo sito che è uno dei fiori all’occhiello del sistema museale del nostro paese. Del resto, si tratta di un museo interamente dedicato all’arte e alla cultura dell’Egitto antico. Tantissime sono le collezioni che si sono accumulate nel tempo e che mettono in mostra anche tantissimi  ritrovamenti ottenuti da scavi che sono stati fatti in Egitto tra il 1900 e il 1935. Ci sono, quindi, mummie, papiri, animali imbalsamati e tutto ciò che riguarda l’antico Egitto. Ad oggi rientra nella top 50 dei migliori musei del mondo e questo è un vero prestigio per la città di Torino.

Per chi vuole raggiungere il museo, tante sono le possibilità! Sicuramente, la più comoda in assoluto è il treno, mezzo di trasporto economico, veloce e poco impattante sull’ambiente.

La tratta Torino-Roma permette di visitare il museo con uno spostamento che dura poche ore. Ogni giorno, infatti, partono dei treni dalla Capitale pieni di turisti, ma non solo, che vogliono recarsi nella città sabauda per vedere il museo in questione. A tal proposito si ricorda sempre che è utile avere sottomano tutti gli orari dei treni, così da non avere difficoltà di spostamento.

Un sito ideale per farlo è Sfrecciando.it che permette di cercare, e trovare facilmente, tutte quelle che sono le migliori offerte, ma non solo. Tanti i pacchetti che includono anche l’hotel, per ottenere un servizio ancora più completo!

Naturalmente, non c’è solo il Museo Egizio nella lista dei siti preferiti. Anche gli Uffizi di Firenze si difendono bene, così come il Colosseo e molti altri musei che si trovano su tutto il territorio nazionale. Come detto, questi sono gli anni che stanno consacrando l’arte e la passione per i siti archeologici e museali: un trenddestinato a rimanere intatto nel tempo!

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON TUTTOMAGAZINE