Livorno meningite C – migliora il bambino di 8 anni

Livorno meningite C – migliora il bambino di 8 anni

246 views
Livorno meningite C
Sale a 2 il numero dei casi di meningite C a Livorno

Livorno meningite C colpisce bambino di 8 anni seppur vaccinato nel 2009. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Il bambino, residente a Stagno, nel comune di Collesalvetti (LIVORNO), dopo essere stato ricoverato all’ospedale di Pisa, sarebbe stato trasferito all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, dove attualmente si trova in prognosi riservata, ma le sue condizioni sarebbero state definite non gravi. A quanto dichiarato dai genitori il bambino sarebbe stato vaccinato nel 2009. I medici del Meyer, appena diagnosticato il caso, sono subito intervenuti con le cure necessarie, mentre l’ASL di competenza sul territorio ha avviato la profilassi per la scuola elementare dove il bambino frequentava la terza classe. Il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci, ha deciso la chiusura delle scuole per poter effettuare la profilassi agli studenti. In un comunicato stampa, sempre il sindaco ha dichiarato: “viste le dimensioni del plesso scolastico a livello di numeri di utenti (circa 300 studenti tra infanzia e primaria) e le conseguenti difficoltà nel gestire le operazioni di interfaccia con le famiglie giustamente preoccupate per i loro figli, in accordo con la Asl ritiene opportuno disporre l’ordinanza di chiusura temporanea al solo scopo organizzativo per poter gestire al meglio le operazioni di profilassi senza creare allarmismi e inutile confusione“, il sindaco poi aggiunge “I sanitari della ASL contatteranno nella giornata di domani direttamente soltanto coloro i quali dovranno essere sottoposti alla necessaria profilassi. Ricordo che non vi è alcuna motivazione igienico sanitaria ma solamente di ordine pubblico“.

Livorno meningite morta una donna

Sempre a Livorno è stato comunque registrato il secondo caso di decesso per meningite in 2 giorni. Si tratta di Lilia Agata Caputo, 64 anni originaria di Rimini e residente a Viareggio. La donna è deceduta a causa di complicazioni legate a una vasculite cerebrale. La donna era ricoverata all’ospedale di Livorno dallo scorso Ottobre, nel quale si presentò accusando i primi sintomi della malatia come la febbre alta. Nel caso di Lilia Agata Caputo non si tratta però di meningococco, ma di meningite pneumococcica, quindi non contagiosa.

Meningite C un decesso a Firenze

A causa della meningite C, invece, è deceduta ieri a Firenze una donna di 45 anni di origine russa che lavorava come collaboratrice domestica ed abitava nella zona delle Cure. La donna era arrivata all’ospedale Santa Maria Nuova in condizioni gravissime ed è deceduta nel giro di poche ore. La USL Toscana sta rivolgendo un appello in queste ore verso tutti i frequentatori del locale ‘Winter Suite‘ in lungarno Aldo Moro, frequentato dalla donna deceduta, in modo che si sottopongano ad una profilassi antibiotica.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON TUTTOMAGAZINE