Reality, un genere che non conosce crisi

Reality, un genere che non conosce crisi

615 views

Sarà che agli italiani pace molto farsi i fatti degli altri, ma dopo il boom dei primi anni Duemila i reality nonostante abbiano vissuto un periodo di crisi in fatto di ascolti stanno ora vivendo un periodo molto fortunato anche perché se la formula rimane simile per molti, sono i protagonisti a fare la loro fortuna. Ecco perché stasera in tv non mancano gli appuntamenti con un reality show oppure con un docu-reality, che sono diventati la loro naturale evoluzione, sia con format italiani che esportati dall’estero.

L’esempio classico di come si sia trasformato questo genere negli ultimi quindici anni è certamente il Grande Fratello.

Oggi in tv non mancano le occasioni per vedere molti ex protagonisti del reality importato in Italia da Mediaset, impegnati anche in altri programmi televisivi, oppure diventati negli anni opinionisti, tronisti, conduttore televisivi e radiofonici, deejay anche se non tutti hanno saputo sfruttare la popolarità derivata dalla loro prima apparizione televisiva.

Il Grande Fratello, che è stato condotto da volti noti della tv italiana come Daria Bignardi, Barbara D’Urso e Alessia Marcuzzi, negli ultimi due anni ha fatto anche nascere una sua versione subito seguitissima dal pubblico con il GF Vip affidato a Ilary Blasi e da lì sono passati personaggi allora sconosciuti e che invece si sono ritagliati un ruolo importante nel mondo dello spettacolo: Pietro Taricone e Luca Argentero, Flavio Montrucchio e Jonathan Kashanian, Filippo Bisciglia e Guendalina Tavassi, Lura Torrisi e Melita Toniolo solo per citarne alcuni.

Ma il Grande Fratello è solo il capostipite di una lunga serie perché la formula è sempre la stessa: riunire nello stesso posto persone che non si conoscono tra loro, farli interagire tra vita comune e prove che assegnano premi oppure immunità dalle eliminazioni, creare dinamiche che li portino al contrasto o alla solidarietà, facendo anche nascere storie d’amore.

Ci sono le nomination, il televoto del pubblico che quindi interagisce in prima persona con il programma, le alleanze e la divisione in squadre o gruppi. Così succede anche in altri reality che hanno avuto più o meno fortuna: sono dodici le edizioni per l’Isola dei Famosi, lanciata da Simona Ventura su Rai 2 e dal 2015, doppo un periodo di pausa, ripresa da Canale 5 con Alessia Marcuzzi, mentre sono durate molto meno La Talpa (Italia 1), La Fattoria (Canale 5), Il Ristorante (Rai 1), La Pupa e il Secchione (Italia 1), Campioni (Italia 1), Reality Circus (Canale 5), Un due tre stalla (Canale 5).

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON TUTTOMAGAZINE