Lisa Marie Presley, la figlia del “Re”, è morta giovedì 12 gennaio, all’età di 54 anni, per arresto cardiaco. Epilogo di una vita intensa, da Elvis a Michael Jackson.
Lisa Marie Presley era l’unica figlia del “Re”, il suo tesoro. È morta giovedì 12 gennaio per un attacco di cuore nella sua casa vicino a Los Angeles (USA). Due giorni prima aveva partecipato ai Golden Globes per sostenere un film biografico su suo padre. Nata nel 1968, era figlia di Elvis e Priscilla Presley. Adorata dal padre, veniva trattata come una principessa e dormiva in un letto ricoperto di pellicce di visone.

Una vita privata turbolenta
All’età di nove anni, perde Elvis ed eredita la sua fortuna. Ha continuato l’eredità del padre, diventando cantante nel 2003. Nonostante il successo, la sua vita privata mette in ombra la sua carriera. Sposata quattro volte, nel 1994 ha sposato il re del pop Michael Jackson. La coppia era sulla bocca di tutti, ma il loro matrimonio durò solo due anni. In seguito ha sposato l’attore Nicolas Cage, prima di divorziare nuovamente. Scientologist da molti anni, era anche una filantropa, con una fondazione per aiutare i senzatetto. Nel 2020, dopo il suicidio del figlio, starà lontana dalle telecamere.